VIDEORUBRICA “LE STORIE DI PIAM”: SUCCESS, LA TRATTA, LA GRAVIDANZA E UN SOGNO

0
445

Con la nuova puntata della rubrica «Le storie di PIAM» vi raccontiamo un altro pezzo di noi. Che ha il volto di una ragazza 23enne, ospite del centro di accoglienza all’ex Seminario. Success. Success di strada ne ha fatta tanta. La partenza (con l’inganno) dalla Nigeria, il barcone, il mare di quel 27 gennaio 2018 che inghiottì 64 persone, 64 suoi compagni di viaggio. La sofferenza in Francia, dove è stata costretta a prostituirsi. La fuga in Germania, e poi di nuovo l’Italia. La gravidanza. E un bambino, Godstime, che oggi ha 2 anni, vive con lei nel centro di accoglienza ed è tutta la sua speranza. “Il mio sogno? Che mio figlio studi, impari bene l’italiano. E diventi una brava persona. Una persona migliore di me”.

Una storia che fa riflettere. Sul nostro lavoro. Su queste sofferenze e questi bambini.
Sulle sfide che ha davanti il mondo dell’accoglienza:

1️. PREVENIRE LA TRATTA
E’ ormai chiara la necessità di intervenire sulle rotte migratorie per prevenire le dinamiche della tratta. Intervenire prima che le ragazze siano trascinate in strada. Intervenire con mediatrici culturali nei centri di prima accoglienza, per identificare le probabili vittime di tratta, e trasferirle in centri a loro dedicati. Per questo è nato il progetto pilota europeo Fami Alfa, coordinato dalla Prefettura di Torino, del quale siamo partner con la nostra Casa Alfa appunto all’ex Seminario di Asti. Il primo progetto nel suo genere in Italia. Che speriamo venga rinnovato ed esteso ad altri territori.

2️. SOSTENERE I BAMBINI
Queste mamme con i loro bambini sono nuclei familiari molto fragili. Stiamo costruendo progetti e spazi a dedicati ai bambini – con gli educatori e il supporto di psicologi e medici – perché crescano in modo sereno e si preparino all’inserimento scolastico. E abbiamo avviato nuovi laboratori sulla genitorialità per le mamme, su temi pratici come la gestione dei capricci, il cibo, il gioco insieme. Ve li racconteremo presto.

Per sostenere Piam e i suoi progetti cliccate qui https://piamonlus.org/unabuonaoccasione/

LEAVE A REPLY