VIDEORUBRICA “LE STORIE DI PIAM”: ALBERTO MOSSINO RACCONTA I PROGETTI PER IL FUTURO

0
327

VIDEORUBRICA “LE STORIE DI PIAM”: ALBERTO MOSSINO RACCONTA I PROGETTI PER IL FUTURO

Come sta cambiando il mondo dell’accoglienza? Come dobbiamo evolverci per rispondere ai nuovi bisogni dei migranti, delle donne, delle vittime di tratta, le persone alle quali da 20 anni dedichiamo i nostri progetti? Quali i nostri nuovi progetti?

In questa puntata della videorubrica “Le storie di PIAM”, vogliamo raccontarvi che cosa “bolle in pentola”: lo facciamo con le parole di Alberto Mossino, fondatore insieme a Princess Okokon di PIAM nel 2000.

1 . Il pilastro della nostra attività resta l’ACCOGLIENZA, ma con un nuovo approccio: deve essere contestualizzata nel territorio, portare valore aggiunto. Due esempi? La Trattoria Villa Quaglina, la nuova osteria che abbiamo aperto nel mezzo del centro migranti di Villa Quaglina, un modo per fare sviluppo locale, valorizzare i prodotti tipici del territorio, creare occupazione e creare attività che abbiano un ritorno non sull’immigrazione in sé, ma sul contesto locale. E poi il taxi sociale, un aiuto a chi ha mobilità limitata, un altro modo per avere un impatto positivo sul territorio.

2. L’attenzione ai BAMBINI: le nostre comunità sono belle perché piene di bambini. I quali non sono un accessorio a carico delle madri, ma sono i cittadini di domani, che vano a scuola con i nostri figli: dobbiamo ripensare l’accoglienza con progetti e spazi a loro dedicati.

3. Il riposizionamento della nostra AZIONE POLITICA: la tratta in particolare è un settore abbandonato dal punto di vista politico, e pienamente sfruttato dalle mafie. Bisogna tornare a parlare di accoglienza, immigrazione, antitratta e antimafia con una prospettiva politica.

4. Ed è qui che si inserisce la nostra nuova area di lavoro a VENTIMIGLIA, sulla frontiera tra Italia e Francia: lì c’è un mondo che si muove, ci sono traffici, ci sono le politiche securitarie. Abbiamo fatto attività di osservazione, interventi, stiamo dialogando con partner stranieri, in una prospettiva di intervento ma anche politica. Qualcosa di cui sentivamo il bisogno, una delle strade su cui continueremo a camminare e focalizzare il nostro interesse e le nostre forze.

Per saperne di più, e sostenere PIAM, visita la nostra pagina di raccolta fondi cliccando qui https://piamonlus.org/unabuonaoccasione/

LEAVE A REPLY